Categoria: Rubriche

03/08/2009

Che cosa dobbiamo fare per compiere le opere di Dio?

di Staff — Categorie: Un piccolo semeCommenti disabilitati su Che cosa dobbiamo fare per compiere le opere di Dio?

Domenica sentiremo nel vangelo una domanda posta a Gesù: “Che cosa dobbiamo fare per compiere le opere di Dio?”
Questa è l’opera di Dio: credere a colui che egli ha mandato.
I presenti pensano immediatamente a qualcosa da fare, a delle opere onerose da compiere, per meritarsi l’approvazione e la simpatia di Dio. Cristo replica che l’ “opera” fondamentale è la fede. Si tratta di credere. Ora la fede è prima di tutto un dono, poi liberarisposta dell’uomo. La fede è qualcosa che si riceve, non qualcosa che si conquista. C’è una sola cosa da fare; lasciarsi fare.

21/07/2009

È facile riempire i «vuoti» con dei bisogni artificiali

di Staff — Categorie: Un piccolo semeCommenti disabilitati su È facile riempire i «vuoti» con dei bisogni artificiali

È facile riempire i «vuoti» con dei bisogni artificiali. È forse giustamente in questo che la fede è essenziale: è essa che fa uscire i desideri dell’anima. La fede è attenta, «essa è il fondamento di ciò che si spera e prova di ciò che non si vede» (Ebrei 11,1), e in questo, essa insegna all’anima a desiderare. E come disse sant’Agostino: «Dio, facendo aspettare, estende il desiderio; facendo desiderare, allarga l’anima; allargando l’anima, la rende capace di ricevere» (Commento alla Prima Lettera di Giovanni 4,6).

21/06/2009

La vita è un rischio… corrilo.

di Staff — Categorie: Un piccolo semeCommenti disabilitati su La vita è un rischio… corrilo.
La vita è un rischio… corrilo.

Il Rischio, l’adrenalina… sentimenti esplosivi. Giocarsi il tutto per tutto. L’esagerato! Il gusto del proibito! Siamo alla ricerca sempre di qualcosa di forte, che ci faccia fremere, ci faccia sentire vivi. Quasi come una droga si impossessa della nostra anima. Ma il rischio è sempre tutto negativo? In fondo se non si rischia, se non si scommette in qualcosa nella vita, si smette di vivere. Dipende tutto su cosa e che cosa si rischia… C’è un rischio che si chiama “mettere a repentaglio” e un altro che si chiama “dono”!

19/06/2009

Non è necessario per forza conoscere tutto da adolescenti

di Staff — Categorie: Un piccolo semeCommenti disabilitati su Non è necessario per forza conoscere tutto da adolescenti

Non è necessario per forza conoscere tutto da adolescenti, è tanto più importante invece sapere che c’è qualcosa che non sappiamo, essere disposti a porsi interrogativi e pazientemente cercare le risposte. Il Sacro è tutto ciò che non conosciamo e a cui cerchiamo di trovare risposta. E la prima cosa a cui si cerca risposta è la vita, il senso della propria vita, è il sacro di ognuno. Ed è necessario cercarlo. 

12/06/2009

“Simone di Giovanni, mi ami?”

di Staff — Categorie: Un piccolo semeCommenti disabilitati su “Simone di Giovanni, mi ami?”

Il Risorto pone a Pietro la domanda che determinerà tutta la sua esistenza: “Simone di Giovanni, mi ami?”. Gesù non gli chiede quali siano i suoi talenti, i suoi doni, le sue competenze. Non domanda neppure, a collui che poco empo prima lo aveva tradito, se d’ora in poi gli sarà fedele, se non cadrà più. Gli domanda la sola cosa che conti, la sola cosa che possa dare fondamento ad una chiamata: mi vuoi bene?
Oggi il Cristo rivolge la stessa domanda a ciascuno di noi: mi vuoi bene? Non  ci domanda di saper parlare alle folle, di saper dirigere un’organizzazione, di saper amministrare un patrimonio.
Domanda di volergli bene. Tutto il resto verrà di conseguenza, Infdatti, mettere i propri passi sulle orme di Gesù non si traduce immediatamente in cose da fare o da dire, ma innanzitutto nel fatto di amarlo, di restare con lui, di accoglierlo completamente nella propria vita.

© 2019 ClickACi Tutti i diritti riservati - Wallow theme v0.46.5 by ([][]) TwoBeers - Utilizza WordPress - Buon divertimento!